9 Consigli per la manutenzione del caminetto

Niente di meglio di un vero camino a legna nei freddi mesi autunnali e invernali. Il suono scoppiettante di un caminetto e le fiamme danzanti sono ipnotizzanti: il miglior divertimento in circolazione.

I caminetti a legna sono il vero divertimento. Ma, a differenza dei caminetti a gas, si paga per quella vera esperienza sotto forma di manutenzione regolare. Per la tua comodità e la tua sicurezza, assicurati che il tuo caminetto sia ben manutenuto con questi consigli.

1. Riparare le crepe nel muro di mattoni del camino

Nel tempo si sviluppano delle crepe nella malta di mattoni all’interno del tuo caminetto. Con la costante espansione e contrazione dei materiali causata dal calore estremo del camino, è naturale che i pezzi di malta sui mattoni refrattari si allentino e cadano. Il fuoco può cercare un percorso attraverso le fessure e bruciare gli elementi strutturali della casa.

Fissare i vuoti di malta all’interno del focolare del caminetto con un riempitivo a base minerale chiamato malta refrattaria. 

Per questa semplice correzione, è sufficiente una spatola per pulire la malta sciolta e una bomboletta d’aria compressa per far fuoriuscire il resto. Dopo di che, si tratta solo di stuccare le giunture.

5.342 Utenti Aiutati

2. Pulire il camino

A differenza dei caminetti a gas e dei caminetti a gel ed etanolo, i caminetti a legna generano un’immensa quantità di calore e di fumo. Il creosoto si incendia all’interno della canna fumaria del caminetto e può accelerare il fuoco del camino, un evento terrificante che deve essere spento dai vigili del fuoco. 

La pulizia della canna fumaria libera la canna fumaria dal creosoto potenzialmente pericoloso e da altri detriti infiammabili. La canna fumaria viene pulita dall’alto verso il basso, compresa la cenere nel focolare. Acquista i tuoi attrezzi per la pulizia della canna fumaria e fai il lavoro da solo o chiama un servizio locale di pulizia della canna fumaria o uno spazzacamino.


3. Ispezionare e riparare la scossalina metallica

La scossalina metallica che corre tra il camino e il tetto è la tua protezione contro l’acqua che entra in casa tua. Può strapparsi o ripiegarsi da rami cadenti o anche da uccelli o scoiattoli fastidiosi. Ispeziona le scossaline per assicurarti che siano intatte e riparale a seconda delle necessità.

5.346 Utenti Aiutati

4. Acquistare la legna giusta

Il tuo caminetto è valido solo se la legna che ci bruci dentro è buona. Bruciando il tipo di legna non corretta è possibile sporcare rapidamente l’interno del caminetto e può portare a una pulizia più frequente.

Anche se le conifere tendono ad essere meno costose delle latifoglie, bruciano più velocemente e lasciano una cenere fine che è difficile da pulire. Inoltre creano più velocemente il creosoto. I legni dolci includono abete rosso, cedro e pioppo. Preferiscono i legni duri come acero, quercia, frassino e betulla per una combustione più consistente e più calda.

5. Fissare l’esterno del camino

Con una scala ad estensione e alcuni semplici attrezzi da muratura, è possibile puntare qualsiasi malta mancante, riparare o sostituire i mattoni. Con una pistola per calafataggio, stucca la canna fumaria.


6. Pulire i mattoni del camino

A seconda di quanto sono anneriti i mattoni del caminetto, è possibile pulirli con metodi blandi, moderati o forti.

  • Delicato: L’acqua calda mescolata con il detersivo per piatti è un efficace sgrassatore. Strofinando con il sale da cucina si ottiene un leggero abrasivo.
  • Moderato: Detersivo per piatti, ammoniaca e pomice intensificano il gioco della pulizia. L’ammoniaca è un taglia-grasso più forte e la pomice è un abrasivo più duro.
  • Forte: i mattoni dei camini anneriti spessi possono richiedere una pulizia con acqua calda e fosfato trisodico (TSP).

7. Sostituire lo schermo del caminetto

Evita che braci ardenti e cenere escano dal focolare così da mantenere la tua casa pulita e sicura. Se hai problemi con la brace o le scintille che raggiungono la tua zona giorno, probabilmente significa che hai bisogno di un nuovo schermo per il caminetto. Oppure potresti voler cambiare il tuo schermo attuale per un look più fresco.

Gli schermi del camino possono appoggiarsi vicino o persino contro il camino, e sono disponibili in una vasta gamma di stili e metalli. Questi inserti in vetro a prova di calore trattengono la maggior parte del fumo, pur permettendo al calore di passare all’interno della casa.


8. Conservare correttamente la legna da ardere

Conserva la legna da ardere in una rastrelliera che si tiene fuori casa in una zona asciutta. Assicurati di tenere parassiti e insetti lontano dalla legna da ardere, poiché possono essere trasportati in casa.


9. Assumi un professionista per riparare il tuo caminetto

La riparazione di camini esterni può risultare lavoro molto impegnativo, per cui chiama uno specialista della riparazione di camini o un muratore se ritieni che il lavoro sia al di fuori della tua portata. I difetti minori delle canne fumarie esterne sono aggravati dagli elementi esterni e si trasformano rapidamente in problemi maggiori.

Soffitti bagnati, isolamento del sottotetto umido e pareti a secco ammuffite sono alcuni dei problemi interni che possono derivare da una canna fumaria e da una scossalina non correttamente curata.