Come fare il gelato in casa con la gelatiera

Con il periodo estivo il concetto di gelato fatto in casa diventa una sorta di certezza che non deve mai essere messa in dubbio e che permette di raggiungere la migliore delle soddisfazioni possibili.

Scopriamo ora come devi fare per creare un gustoso gelato con la tua gelatiera e avere il piacere di rinfrescare e deliziare il tuo palato con questa preparazione.

Che tipo di gelatiera possiedi

Prima di parlare di come devi preparare il tuo gelato in casa, è bene che tu riconosca quale sia la versione che possiedi in casa tua.

Devi sapere che esistono due versioni diverse, ovvero la gelatiera sprovvista di compressore e quella caratterizzata da un sistema refrigerante.

A seconda del modello che utilizzi devi sapere che il periodo di riposo del gelato e la temperatura degli ingredienti deve essere differente.

Se, per esempio, utilizzi la gelatiera classica, il cestello deve essere lasciato a riposare nel freezer per circa 24 ore, affinché la vaschetta sia completamente congelata e quindi sia possibile preparare un ottimo gelato.

Se invece utilizzi il modello con un motore auto refrigerante, allora gli ingredienti che verranno utilizzati potranno essere usati anche se non particolarmente freddi. Considera ovviamente che se decidi di utilizzarli quando la loro temperatura non è eccessivamente calda, impiegherai meno tempo per poter preparare il tuo gelato.

Stabilito il modello di gelatiera che possiedi, è importante prendere in considerazione come deve avvenire la preparazione degli ingredienti.

Gelatiere e caratteristiche

Particolare attenzione deve essere riposta alla gelatiera, ovvero alla tipologia, e alle sue caratteristiche.

Gelatiera a manovella

Quella a manovella è caratterizzata da pale che devono essere azionate manualmente per almeno 15 minuti, affinché sia possibile dare vita a un gelato perfetto e ovviamente occorre prendere in considerazione il fatto che il cestello deve essere messo in freezer a raffreddare prima di essere usato.

Gelatiera ad accumulo

Le gelatiere ad accumulo sono quelle a corrente che hanno un cestello particolare, che deve essere posto in freezer per almeno otto ore.

Le pale sono azionate dalla corrente elettrica e il freddo viene rilasciato dal liquido refrigerante presente nella parte esterna del cestello in maniera costante durante la preparazione del dolce.

Gelatiera a compressore

La gelatiera a compressore è invece quella che, oltre a richiedere una quantità di energia elettrica superiore rispetto a quella classica, hanno un cestello che diventa freddo e mantiene la temperatura costante durante la preparazione del gelato, che avviene in tempistiche inferiori rispetto alle altre due versioni.

Inoltre è possibile preparare diversi gusti di gelato grazie appunto al cestello che, generalmente, è composto da due o più vani.


Come si preparano gli ingredienti per fare un buon gelato

Per fare un buon gelato in casa con lo strumento apposito devi sapere che, qualora tu decida di utilizzare la frutta, è fondamentale che questa venga adeguatamente frullata.


Spesso di capita di gustare un gelato con pezzi di frutta interi che, di fatto, ne incrementano la qualità e il gusto. Ebbene sappi che qualora tu decida di svolgere questa procedura in casa, la situazione tende a essere leggermente differente.

Devi sapere, infatti, che il gelato con i pezzi di frutta interi, oltre a richiedere tempistiche di preparazione maggiormente lunghe.

Inoltre rischi anche che la consistenza possa essere tutt’altro che ottimale e che, di conseguenza, il tuo gelato possa avere un aspetto poco invitante.

Per questo è consigliato utilizzare gli ingredienti frullati, proprio per avere la sicurezza che tu possa riuscire nell’impresa di creare un gelato invitante, indipendentemente dal tipo di strumento che possiedi per prepararlo.

Per quanto riguarda gli altri ingredienti, ricordati che la temperatura deve essere piuttosto bassa e questo ti permette di preparare un ottimo dessert dal sapore unico.

L’unione degli ingredienti

Una fase importante della preparazione del gelato è quella che riguarda l’unione degli ingredienti, fase che potrebbe sembrare essere semplice ma che, in realtà, necessita di particolare attenzione.

Questo per il semplice motivo che, un ottimo gelato fatto in casa, deve essere caratterizzato da una sorta di equilibrio tra gli ingredienti liquidi, come il latte, l’acqua e il succo di frutto che hai frullato, e quelli solidi, ovvero lo zucchero e gli altri.

Per ottenere un ottimo risultato devi anche seguire le diverse dosi: se vuoi che il tuo dessert abbia un gusto di frutta incredibilmente succoso, allora dovrai necessariamente utilizzare una quantità di succo di frutta superiore rispetto a quanto faresti per la preparazione di un gelato al cacao, dove la polvere non deve essere eccessiva.

Mescola gli ingredienti in un becher e ottieni una consistenza che sia omogenea: in questo modo i sapori dei vari ingredienti si uniranno perfettamente e ti daranno l’occasione di assaporare una preparazione il cui gusto sarà perfetto e piacevole da sentire in bocca, senza alcuna ombra di dubbio.


Inoltre ricordati che utilizzare un frullatore a immersione per amalgamare gli ingredienti è la scelta ideale, visto che potrai evitare che il tuo dessert sia grumoso o comunque poco piacevole da gustare.


È necessario cuocere gli ingredienti?

Sicuramente avrai sentito della fase di preparazione relativa alla cottura del gelato.

Ebbene, devi sapere che questo passaggio non è consigliato in quanto potresti rischiare di dare un sapore di latte cotto al tuo prodotto.

Tale fase viene svolta dagli esperti del settore che si occupano poi di amalgamare a caldo il gelato.

Solamente qualora tu decidessi di preparare un dessert alla crema o alla panna allora potrai pensare di svolgere questa fase, la quale è comunque sconsigliata da effettuare.

La mantecazione del gelato

Come si prepara il gelato nella gelatiera una volta che gli ingredienti sono pronti?

Ebbene, devi sapere che una volta che il tuo composto è pronto, devi lasciarlo riposare per qualche ora in frigo, affinché gli ingredienti si raffreddino.

In questo modo potrai anche evitare che il tuo gelato possa avere un sapore tutt’altro che ottimale e quindi che questo possa avere un gusto e una consistenza tutt’altro che ottima.

Considera anche un ulteriore aspetto fondamentale, ovvero la quantità di gelato che devi preparare.

È assolutamente sconsigliato versare un litro di composto in una gelatiera che, come capienza, ha appunto questo valore.

Ciò poiché il preparato, una volta che raggiunge una bassa temperatura, tende a diventare molto più spesso rispetto a quanto accade con la temperatura ambiente.

Ecco quindi che anche le quantità devono essere analizzate con attenzione.

Detto questo, dopo che hai fatto raffreddare il composto nell’apposito cestello della gelatiera, che deve essere coperto con una pellicola da frigo per evitare che il gelato possa avere un retrogusto tutt’altro che piacevole da sentire in bocca, devi montare il cestello nell’elettrodomestico.

La fase che stai affrontando in questo momento prende il nome di mantecazione, ovvero la gelatiera mescola perfettamente tutte le diverse parti che vanno a contraddistinguere il tuo preparato.

Ecco quindi che grazie a questa procedura potrai avere la concreta opportunità di dare vita a un gelato dal sapore realmente unico e piacevole da sentire in bocca.

Ovviamente devi sapere anche che, a seconda della ricetta che hai deciso di seguire, le tempistiche di miscelazione possono essere varie. Nella maggior parte dei casi si parla di circa trenta minuti di miscelazione che ti permette di dare vita a un gelato dal sapore realmente unico e gustoso.

A questo punto, quanto scatta il timer, potrai avere la possibilità di dare vita a un gelato dal sapore ottimale ma se vuoi che questo sia perfetto da gustare, lo dovrai lasciare a riposo per altre due ore.

In questo modo potrai dare la giusta consistenza al tuo gelato.

Pertanto, riassumendo, le fasi per una buona preparazione sono:

  • la scelta degli ingredienti;
  • la loro miscelazione;
  • l’unione e il riposo nella vaschetta della gelatiera per qualche ora;
  • la mantecazione;
  • la nuova fase di riposo del gelato, che ti permette di dare una consistenza realmente gustosa a questa preparazione e fare in modo che tu possa rimanere entusiasta del lavoro che hai svolto.

Il gelato è troppo duro, cosa devi fare?

Sicuramente le prime volte che preparerai il gelato con la tua gelatiera e lo lasci riposare prima di gustarlo, potresti notare come questo abbia una consistenza eccessivamente dura.

Ebbene in questo frangente devi sapere che non devi compiere delle operazioni lunghe e noiose che possono avere delle cattive ripercussioni sulla qualità del prodotto.

Al contrario, invece, devi solamente togliere il gelato dal freezer o dal frigo almeno trenta minuti prima che questo debba essere gustato.


In questo modo, se il preparato che hai creato ha una consistenza eccessivamente dura, avrai l’occasione di farlo diventare cremoso.

Se invece dovesse palesarsi la situazione opposta, ovvero la consistenza del gelato sembra essere eccessivamente liquida al termine della sua preparazione, lascialo riposare in freezer per almeno trenta minuti, affinché questo si possa indurire leggermente e quindi darti la sensazione di gustare un prodotto cremoso ma non eccessivamente tale proprio come quando lo acquisti presso la gelateria.