Macbook contro Microsoft Surface Pro – Qual è il migliore?

Se cerchi un portatile top di gamma, troverai opzioni eccezionali sia di Microsoft che di Apple – ma, a quanto pare, ogni azienda ha un’idea molto diversa di cosa sia un portatile. Sul lato Apple delle cose, troverai i MacBook, che sfoggiano schermi grandi e belli e si integrano perfettamente con altri prodotti Apple come gli iPhone o le cuffie AirPod. Se opti per uno dei portatili Surface di Microsoft, avrai a disposizione una macchina Windows velocissima che ha a bordo anche un tablet di fascia alta.

Allora, qual è la soluzione migliore?

Alla fine della giornata, la scelta giusta si baserà sulla tua necessità d’uso e sulle caratteristiche che avranno il maggiore impatto sulla tua vita quotidiana. Ecco una rapida panoramica di entrambi i prodotti per aiutarti a determinare quale sia la scelta migliore per te.

Il Surface Pro: Massima portabilità

Surface Pro 7 di Microsoft è una meraviglia per una serie di motivi, ma la caratteristica principale è il suo design. Ha l’aspetto di un tablet super-sottile, ma riesce ad impacchettare sotto il cofano un computer portatile full-size – quindi pesa solo 0,45 kg, ma ha comunque una CPU Intel i3, i5, o i7, un sacco di RAM, e uno spazio di archiviazione file più che sufficiente a bordo. Ciò significa che è abbastanza capace di stare al passo con i laptop tradizionali Dell o HP, ma comunque più sottile e leggero di un iPad.

Surface Pro 7 funziona con Windows 10, quindi è una macchina aziendale completa – e funziona anche in “modalità tablet”, in modo da poter staccare lo schermo e utilizzare le versioni touch-friendly delle tue applicazioni preferite. Molti portatili 2 in 1 sono migliori uno dell’altro, ma il Surface Pro 7 è un fantastico portatile e un fantastico tablet.

In cosa è veramente efficace

  • Trasportabilità: Semplicemente sottili e leggeri, quindi se siete stanchi di portare in giro attrezzatura ingombrante, vi offre un cambio gradito.  
  • Supporto penna a stilo: Surface Pro funziona con lo stilo Surface Pen (venduto separatamente) che permette di scrivere e disegnare sul touchscreen – così è perfetto per prendere appunti o fare schizzi. Se prendi spesso appunti o sei un artista digitale, il supporto dello stilo è una caratteristica indispensabile.
  • Windows 10: L’affollato mercato dei computer portatili 2 in 1 è pieno di computer portatili Windows con touchscreen, ma ti sveliamo un segreto: la maggior parte di loro sono bravi solo ad essere uno dei due. Tuttavia, Surface Pro è sia un tablet veloce e capace, sia una macchina Windows affidabile e pronta per il lavoro.

Prendi un Surface Pro se…

  • Viaggi o hai intenzione di usare spesso il tuo computer portatile fuori casa. Surface Pro è il portatile ideale per i viaggi e i coffee shop; è leggero, si adatta a qualsiasi luogo e può essere utilizzato in pochi istanti. Non c’è modo di rinunciare a tutto questo – il Surface Pro 7 può essere il laptop più portatile che abbiamo mai visto.
  • È necessario un computer con touchscreen. A volte è necessario sporgersi in avanti con una tastiera per lavorare su un laptop, e a volte è meglio sporgersi all’indietro e guardare un film o scorrere i social media con un touchscreen. Se per una qualsiasi parte della vita del tuo computer portatile è necessario utilizzare un touchscreen, Surface Pro è la tua migliore opzione.
  • Sei un utente di Windows intransigente. Nonostante l’ascesa sia dei MacBook che dei Chromebook, quando si tratta di sistemi operativi, Windows è ancora il regno degli utenti. Se sei uno dei milioni di utenti che preferiscono Windows, o se devi rimanere con Windows per il lavoro o la scuola, non devi accontentarti di un hardware di livello inferiore; il Surface Pro rende Windows 10 veloce e utilizzabile.

Non prendere un Surface Pro se…

  • Hai bisogno di una durata della batteria superiore alla media. Il Surface Pro 7 promette fino a 10 ore di durata della batteria con una sola carica, ma nei nostri test abbiamo scoperto che ha superato solo sei ore di utilizzo regolare. Questo è abbastanza tipico per molti portatili, e non è un grosso problema se si lavora principalmente vicino a una presa di corrente. Tuttavia, se stai cercando una macchina che possa durare in modo affidabile tutto il giorno con una sola carica, potresti voler continuare a cercare.
  • Possiedi molti prodotti Apple. Se hai un iPhone, un iPad o degli AirPod, forse è meglio se prendi un portatile Apple, in modo da poter usufruire delle funzioni cross-device. Ad esempio, con un MacBook, puoi rispondere alle chiamate che arrivano sul tuo iPhone o cambiare facilmente la connessione delle cuffie tra il tuo iPhone e il tuo portatile.

Altri computer Microsoft Surface da prendere in considerazione:

  • Se sei alla ricerca di una variante dal prezzo più modesto, considera la precedente generazione di Surface Pro 6, che è quasi altrettanto potente e decisamente più conveniente.
  • Se stai cercando un computer portatile più tradizionale ma ami il look and feel della linea di prodotti, dai un’occhiata al Surface Laptop 2.
  • Se vuoi invece un dispositivo Surface ma hai bisogno di uno schermo più grande, prendi in considerazione il Surface Pro X.

Il MacBook: Un ecosistema unificato, anche se costoso.

I MacBook Apple adottano un approccio più tradizionale al concetto di laptop: qui non ci sono touchscreen o tastiere staccabili, ma solo uno splendido schermo collegato a una tastiera silenziosissima, il tutto alloggiato in un elegante guscio.

La linea di prodotti MacBook si è evoluta molto nel corso degli anni, ma Apple si è sempre concentrata sulla creazione di computer portatili affidabili, facili da usare e che durano per sempre. E, cosa ancora più importante, hanno anche creato un ecosistema di prodotti, per cui le nuove funzionalità si sbloccano man mano che si aggiungono altri dispositivi. Se hai un iPhone, un MacBook o un Apple Watch, puoi usarli in modo coordinato per spostare i file, ricevere notifiche o anche condividere le schermate – tutte cose che sono tecnicamente possibili con la tecnologia non Apple, ma molto più semplici con i dispositivi Apple.

Variazioni da considerare

Ci sono diversi tipi di MacBook disponibili, quindi è utile iniziare a considerare quale potrebbe essere il più adatto al proprio budget.

  • Il MacBook Air è il portatile sottile e leggero del marchio che spesso si posiziona come il miglior portatile Mac entry-level per i neofiti. È moderatamente potente ed è facilmente la versione più conveniente che offrono. Lo schermo da 13,3 pollici è ideale per la maggior parte degli utenti, ed è perfetto per lavorare con applicazioni aziendali o per una serata in compagnia di Netflix.
  • I MacBook Pro sono disponibili in alcune dimensioni diverse che vanno da 11,6 a 16 pollici. Il “Pro” nel loro nome deriva dai componenti più potenti che usano – quindi se hai bisogno di una macchina veloce per attività che richiedono molta CPU come l’editing di video o immagini, vorrai investire in un MacBook Pro. Assicurati solo di allertare il tuo portafoglio in anticipo: I MacBook Pro sono alcuni dei portatili più costosi in circolazione.

In cosa è veramente efficace:

  • Integrazione con altri dispositivi Apple. Come per la maggior parte delle tecnologie Apple, la caratteristica fondamentale è la comodità. Sia che si tratti di controllare le presentazioni di diapositive dal tuo Apple Watch o di eseguire rapidamente il backup delle foto dell’iPhone sul disco rigido del tuo laptop, le integrazioni dei prodotti Apple rendono la vita più semplice.
  • Affidabilità. Nessun computer portatile è perfetto, ma i MacBook sono la soluzione ideale quando si tratta di stabilità. Se hai bisogno di una macchina che non ti costringa a spendere molto tempo per la risoluzione dei problemi, un MacBook è una delle tue migliori opzioni.  
  • Conserva il suo valore per la rivendita. Non è mai difficile vendere un MacBook al momento di effettuare l’upgrade, e anche i MacBook più vecchi hanno comunque prezzi ragionevoli. Se hai bisogno di una macchina che alla fine ti aiuti a ripagare il tuo prossimo acquisto, un MacBook è l’unica soluzione.

Prendi un MacBook se…

  • Hai bisogno di un computer portatile che “funzioni”. Il motto è vero: I computer Mac sono affidabili come dicono. Non abbiamo nulla contro Windows (o ChromeOS, se è per questo), ma macOS si guadagna davvero il più alto elogio che possiamo dare a un sistema operativo
  • Si possiede un iPhone. La “sinergia di prodotto” può essere una sciocchezza di marketing, ma il valore dei servizi integrati è reale. Se hai sia un iPhone che un MacBook, puoi facilmente trasferire tutto quello che vuoi – foto, video, o anche link web – avanti e indietro usando AirDrop. E se il tuo WiFi si spegne e hai bisogno di continuare, il tuo MacBook può condividere automaticamente la connettività dati del tuo iPhone.
  • Passi molto tempo su FaceTime. Se sei in molte videochiamate FaceTime sul tuo telefono, sai quanto sia scomodo tenere sempre tutto nella giusta angolazione. Anche i MacBook usano FaceTime, così puoi vedere tutti su uno schermo molto più grande – senza dover tenere niente in mano mentre parli.

Non prendere un MacBook se…

  • Non è nel budget. I prodotti Apple sono generalmente i più costosi di qualsiasi categoria, il che può rendere i loro prezzi difficili da accettare.
  • È necessario un touchscreen. Nella versione Apple, i portatili non hanno (ancora) un touchscreen, quindi se vuoi un touchscreen, devi prendere un iPad, un iPhone o un iPod Touch.
  • Se vuoi un portatile che puoi aggiornare tu stesso. La maggior parte dei MacBook non sono fatti per essere aggiornati, quindi se stai cercando un portatile dove poter scambiare o aggiornare i componenti, dovrai cercare altrove.