Test di gravidanza: quando farlo e come funziona

Le informazioni presenti in questo articolo sono riportate a solo scopo informativo. Per maggiori informazioni, sulle cause e i trattamenti, consigliamo un consulto medico specialistico.


Pensi di essere incinta? Capita a molte donne di vivere uno stato d’ansia quando si verifica un ritardo e si è impazienti di eseguire il prima possibile un test di gravidanza per capire se l’esito è positivo o negativo. In alcuni casi, il test può anche sbagliare dando un esito diverso da quello reale.

In questo articolo parleremo dei test di gravidanza casalinghi e risponderemo ad alcune domande per niente banali come:

  1. Come funziona il test di gravidanza
  2. Quando fare il test di gravidanza

E molto altro ancora… Sono tante le domande sul corretto utilizzo di questo esame. Scopriamo assieme le risposte

Come funziona il test di gravidanza?

Il test rileva nelle urine i livelli di un ormone chiamato Beta HCG, che aumenta in maniera esponenziale e prevedibile durante la gravidanza.

L’attendibilità del test è pari al 99% già a partire dal primo giorno di ritardo del ciclo mestruale.

Quando fare il test di gravidanza?

Per avere un test di gravidanza attendibile è consigliabile fare il test almeno un giorno dopo la mestruazione attesa. Chiaramente può essere fatto anche prima se la persona ha un’ovulazione precisa e prevedibile ma è meno attendibile, infatti l’attendibilità scende dal 99% al 93%.

Per evitare dei falsi negativi (ovvero la situazione in cui il test è negativo anche se in realtà si è veramente incita) è consigliato fare il test la mattina e non bere molto prima di effettuare il test per garantire un’ottimale concentrazione delle urine.

In alternativa può essere fatto anche rivolgendosi ad un laboratorio e in questo caso viene eseguito sull’analisi del sangue con un attendibilità del 100%.

Si può fare il test di gravidanza prima del ciclo?

Se hai un ciclo molto regolare puoi provare a fare il test dal primo giorno di ritardo, mentre se hai un ciclo abbastanza irregolare è meglio che attendi qualche giorno in più.

Test di gravidanza: digitale o normale

Digitale

Esistono in commercio anche dei test che hanno un display sul quale compare la scritta “negativo” (o “non incita”) oppure se positivo il numero di settimana da cui è iniziata la gravidanza. Quest’ultimi test risultano più sensibili all’ormone della gravidanza e quindi è possibile effettuarli anche qualche giorno prima del ciclo con un’attendibilità del 93%.

Normale

Per fare un test di gravidanza è molto semplice basta lasciare l’indicatore del test sotto il flusso delle urine per alcuni secondi oppure immergere l’indicatore in un contenitore dove sono state raccolte le urine sempre per pochi secondi. Dopo qualche minuto si può leggere il risultato, in generale, una barretta è negativo mentre due barrette il risultato è positivo.


Test di gravidanza: cosa può causare un falso positivo?

Ottenere un vero falso positivo – uno in cui non sei mai stata incinta in primo luogo – è incredibilmente raro. I test di gravidanza rilevano l’ormone hCG (gonadotropina corionica umana) nel tuo corpo, che è presente solo durante la gravidanza. Ecco perché un risultato positivo del test di gravidanza significa che sei quasi certamente incinta. 

Tuttavia, in rari casi, è possibile ottenere un falso positivo da:

  • una gravidanza recente (ad es. dopo aborto spontaneo, parto recente o interruzione)
  • alcune rare cisti ovariche
  • alcuni farmaci contenenti l’ormone hCG, come alcuni trattamenti per la fertilità 

Tuttavia, ci sono casi in cui potresti ottenere un risultato positivo e poi scoprire che non sei più incinta – ma lo eri. Questo può accadere se hai avuto una gravidanza chimica o una perdita precoce o una gravidanza extrauterina. Questi non sono falsi positivi – sono veri risultati positivi in ​​gravidanza anche se la gravidanza non continua. 



Cos’è una gravidanza chimica?

Una gravidanza chimica è una perdita di gravidanza molto precoce che avviene subito dopo l’impianto dell’embrione. Un’ecografia non rileverebbe un feto, ma il tuo corpo produce l’ormone hCG, quindi il risultato sarebbe positivo.

A meno che non hai fatto un test di gravidanza, non saprai di essere stata incinta, perché una gravidanza chimica mostrerà pochissimi sintomi, e non avvertirai segni legati alla gravidanza come la nausea mattutina.

Molti esperti pensano che le gravidanze chimiche si verifichino per motivi simili a quelli di molti altri aborti spontanei – a causa di problemi cromosomici con il bambino in via di sviluppo.

Cos’è una gravidanza extrauterina?  

Una gravidanza extrauterina è una condizione relativamente rara (circa 1 gravidanza su 90) in cui un ovulo fecondato si impianta al di fuori dell’utero, ad esempio nelle tube di Falloppio. Può essere rischioso per la salute se la gravidanza continua e non è possibile salvare la gravidanza. I sintomi di una gravidanza ectopica includono:

  • un periodo mancato
  • dolore basso sulla pancia da un lato
  • dolore alla punta della spalla
  • sanguinamento vaginale o marrone, scarico acquoso
  • disagio sulla toilette

Questi sintomi possono essere causati da altri fattori, come ad esempio il mal di pancia, ma se sei incinta e hai uno di questi sintomi dovresti chiedere un parere medico urgente come precauzione.

Cos’è una gravidanza molare?

Puoi risultare positiva al test se hai una gravidanza molare. Una gravidanza molare è una complicazione molto rara che si verifica durante le primissime fasi della fecondazione e che causa uno sviluppo anomalo del feto. In una gravidanza molare completa – quando tutto il materiale genetico della madre viene perso durante la fecondazione – non c’è nessun bambino.

Al contrario, si forma un neo, un gruppo di cellule anormali che crescono in cisti. Una gravidanza molare si presenta anche come un risultato positivo, poiché il tuo corpo sta producendo hCG e non è un risultato falso positivo.

Test di gravidanza: come valutare la sensibilità

Test di gravidanza precoce e ultrasensibili

La sensibilità di un test spesso viene associata anche alla capacità del test di rilevare precocemente l’esito anche fino a sei giorni prima del ritardo del ciclo mestruale o addirittura in quelli digitali vengono indicate il numero di settimane. Il grado di sensibilità è legato ai livelli dell’ormone della gravidanza misurato in mIU/ml.

La maggior parte dei test di gravidanza fai da te (domestici) ha una sensibilità compresa tra 25 e 50 m UI / ml, il che significa che fino a quando il livello di hCG nelle urine non raggiunge i 25 mIU/ml, il test non sarà positivo.

Da pochi anni sul mercato, sono apparsi test di gravidanza precoci, ovvero con un sensibilità nell’ordine dei 20 mlU/ml e nel caso dei test di gravidanza ultrasensibili anche 10 mIU/mL.


Le informazioni presenti in questo articolo sono riportate a solo scopo informativo. Per maggiori informazioni, sulle cause e i trattamenti, consigliamo un consulto medico specialistico.

Lascia un commento